Isolamento a cappotto

Questo tipo di isolamento sfrutta la massa totale dell’edificio come efficace accumulatore di calore, riducendo, in virtù della elevata inerzia termica, le variazioni di temperatura nei cicli giorno/notte con notevole contributo al risparmio energetico ed al benessere abitativo.

  • polistirolo-isolamento-cappotto-05
  • polistirolo-isolamento-cappotto-03
  • polistirolo-isolamento-cappotto-01

Schede tecniche Isolamento a cappotto

NEOWT 031 PORON B NEOB 031 MURODUR 030
  • polistirolo-isolamento-cappotto-07
  • polistirolo-isolamento-cappotto-06
  • polistirolo-isolamento-cappotto-04
 

I vantaggi sono:
- Soppressione dei ponti termici;
- Riduzione delle sollecitazioni termiche delle strutture murarie;
- Incremento dell’inerzia termica e migliore costanza della temperatura interna;
- Non sottrae spazio utile alle abitazioni;
- L’aumento del volume esterno dell’edificio non incide sugli estimi catastali;
- Eliminazione dei rischi di condense interstiziali;
- E’ particolarmente economico se realizzato in concomitanza di ristrutturazioni;
- Non interferisce con attività interne durante la posa;

Questo sistema di isolamento è uno dei più efficaci ma nello stesso tempo più difficile da applicare. Molti sono gli accorgimenti tecnici da adottare per la posa del cappotto, accorgimenti che sono il risultato di anni di lavoro di molti operatori e che grazie alle loro esperienze maturate nel tempo, hanno fatto di questo lavoro un’arte. Non ci si può improvvisare in questo tipo di lavoro, potrebbe costare caro l’azzardo, ci sono delle regole ben precise da rispettare per il buon esito del lavoro. Concludendo possiamo dire che per una buona riuscita del lavoro bisogna scegliere materiali idonei allo scopo ed avere maestranze qualificate per una corretta posa del sistema, solo così è possibile avere una buona riuscita dell’opera.